www.FotoEmozioni.it

Il Forum della Fotografia Naturalistica, animali, uccelli, rettili, anfibi, paesaggi, flora, macrofotografia. "FotoEmozioni è il Portale della Fotografia Naturalistica"
Oggi è lunedì 21 agosto 2017, 5:35

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 4 settembre 2009, 15:14 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
-


Immagine



Gitzo Systematic GT3541XLS
- cavalletto senza compromessi -

(semplici impressioni d’uso)


E' da un po che avevo intenzione di acquistare un “Signor Cavalletto” per abbinarlo alla “Testa a Bilanciere” (Gimbal Head Photoseiki) ma il prezzo di questi attrezzi in carbonio mi ha sempre bloccato.

Dopo aver acquistato ben 6 diversi cavalletti di marche quali Manfrotto e Benro ed averne costatato limiti e difetti, mi sono deciso ad un settimo tentativo, questa volta però volevo provare un "Gitzo".

Valutando tutti i modelli disponibili, le loro caratteristiche, alla fine la scelta mia scelta è stata il “Gitzo Systematic GT3541XLS”.

Immagine



Le caratteristiche principali che mi hanno fatto decidere per questo modello sono:
- Robustezza e qualità Gitzo naturalmente.
- Altezza totale di ben 198 cm (altezza effettiva senza colonna centrale alzata che d'altronde può essere montata solo come optional).
- Altezza minima da terra di pochi centimetri, agevolata dalla mancanza della suddetta colonna.
- Pesi contenuti in rapporto a altezza e robustezza.

Qualcuno potrebbe obbiettare……
“ma quanto sei alto per aver bisogno di 198 cm di cavalletto?”

Chi fa questa domanda non ha mai usato un cavalletto su un terreni scoscesi, in questi casi infatti la lunghezza delle gambe non è mai sufficiente e spesso, si ricorre ad alzare la colonna centrale.

Che problema c’é alzando la colonna centrale?
La stabilità del cavalletto diminuisce in maniera esponenziale rispetto a quanta colonna centrale si alza e già con pochi centimetri l’aumento delle vibrazioni sono evidenti, anche per questo l’assenza di tale colonna penso sia un vantaggio, così non si è tentati di farne uso.

Lavorare con la schiena piegata per ore non è sicuramente comodo e ci sono solo due soluzioni o abbassi il cavalletto e ti siedi a terra (dubito che ci si porti sempre una sedia nello zaino) o hai un cavalletto che ti permette di allungare le gambe quel tanto che basta per stare in piedi in maniera eretta, comoda.

Abbassarci vuol dire obbligarci a una certa prospettiva, poter scegliere invece è sempre meglio, un metro in più o in meno può fare realmente la differenza per quanto riguarda la giusta inquadratura per il nostro soggetto .

Vediamo ora nel dettaglio alcune immagini del cavalletto:


Un piattello di base molto largo con possibilità di sostituirlo con optional quali colonne centrali (a cremagliera e non), teste a sfera o livelle dedicate.
Immagine




Leggendo alcune recensioni sembra che il piattello più largo aumenti anche la stabilità poiché il prolungamento ideale della linea delle gambe va ad avvicinarsi al centro dello snodo delle teste a sfera. Non so se questo sia vero, io “ve la vendo cosi come mi è stata riferita”.
Immagine



- Ecco com’è eseguito lo sganciato del piattello.
Immagine



- Particolare di alcuni accessori montati.

Immagine


Teste a sfera dedicate, sicuramente un sistema estremamente solito e valido sia per Foto che per Video ma preferisco le “Teste a Bilanciere” (vedi recensione: Gimbal Head Photoseiki, Wimberley).

Immagine


- livella, è molto comoda quando si usano teste panoramiche oppure nelle riprese video, in cui è necessario tenere il piano di ripresa perfettamente a livello.

Immagine



- Questi invece sono i puntali intercambiabili, quello corto può essere coperto con un gommino, personalmente, pur non avendolo mai provato, non so quanto possa essere comodo quello lungo in condizioni di terreno non soffice.

Immagine



La confezione:
Il cavalletto arriva in una solida e sovradimensionata scatola di cartone, nella confezione trova posta naturalmente il cavalletto (in un sacchetto di stoffa), il foglio di istruzioni e garanzia, alcuni attrezzi per lo smontaggio/montaggio e un tubetto di grasso che personalmente non potrò mai utilizzare in quanto era rotto e si è sparso all’interno della busta di plastica imbrattando i fogli citati.

Prova sul campo:
La sensazione di solidità, robustezza, fermezza del cavalletto è veramente notevole rispetto ai modelli/marche (Manfrotto 055, Benro) che ho usato e provato prima di questo.

Abbinato alla Gimbal Head il tutto sembra perfettamente bilanciato e proporzionato.

Sul terreno pianeggiante alzare completamente il cavalletto è inutile, è veramente altissimo, una volta montata la testa poi diventa veramente imponente, ma la possibilità di lasciare completamente chiuse le sezioni più sottili, le più delicate e che portano maggiori vibrazioni lo ritengo un altro vantaggio a discapito di un modesto peso in più.


Trovo estremamente comodo e funzionale il sistema scelto da Gitzo per serrare le varie sezioni delle gambe, i normali sistemi a leva infatti spesso si allentano e abbisognano di regolazioni, peraltro semplici, ma che necessitano di chiavi a brugola ed è sempre nel momento meno opportuno che ti rendi conto che la gambe cedono, si abbassano, e naturalmente non hai la chiave a portata di mano.
Con il sistema a vite invece basta serrare un po di più la ghiera per avere la stabilità necessaria.

Il cavalletto si dispone facilmente in ogni situazione, si possono inclinare le gambe in modo completamente indipendente sino a quasi 90° rispetto alla verticale, ma questa ormai è caratteristica comune in molti cavalletti di fascia alta, essere però sprovvisto di colonna centrale gli assicura una marcia in più nel momento in cui si deve abbassarlo il più possibile vicino al terreno.

Non ho ancora scattato immagini al cavalletto, appena mi sarà possibile farne alcune le posterò.

Alla prossima

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2009, 13:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 agosto 2008, 19:43
Messaggi: 162
Località: Gallio - Altopiano di Asiago - Vicenza - Veneto - Italy
Ottimo cavalletto ma per quanto mi riguarda non vale i soldi che costa. Ho trovato altrettanta stabilità e manovrabilità nel Manfrotto 055Xprob. pesa un po di +, come altezza per la colonna centrale, io ho tagliato quella originale portandola praticamente a 0. Anche il manfrotto come il ginzo arriva a livello terreno di 10 cm avendo un'apertura delle gambe di 90 gradi.

_________________
http://www.rorophoto.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2009, 13:59 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 maggio 2008, 21:31
Messaggi: 126
Io ho preso il 3541 LS, privilegiando il peso lievemente inferiore e le dimensioni più contenute da chiuso, circa 15cm di differenza (circa 500 euro in GB)
IMHO Gitzo è imbattibile in quanto a rapporto peso/portata/stabilità, 1,74kg e 18kg ve-ri. Vengo anch'io da esperienze Benro e Manfrotto, di quest'ultima in particolare non mi piacciono i leveraggi imbullonati, la permeabilità alla polvere delle giunzioni e i piedini "infilati" che vengono risucchiati abbastanza facilmente dal fango. Benro è davvero ottima ma i trepiede in carbonio con la colonna non mi piacevano. In alternativa avrei voluto provare i Feisol ma il peso era nettamente superiore e la mia schiena ringrazia per ogni 100gr di guadagno .... :D

_________________
Silvano

Oceano, nome: la massa d'acqua che occupa circa i due terzi del mondo destinato all'uomo, il quale peraltro non ha branchie.
(Ambrose Bierce)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2009, 15:20 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Io con la Benro ho avuto problemi in un cavalletto per il piattello della colonna centrale che ha un leggero movimento...leggero ma ce.

Con il monopiede si è proprio staccato e ho dovuto reincollarlo....

Mai più Benro

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 17:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 agosto 2008, 19:43
Messaggi: 162
Località: Gallio - Altopiano di Asiago - Vicenza - Veneto - Italy
strano, le teste a sfera benro son buone, io ho la B-1 presa in giappone e non è male anzi...

_________________
http://www.rorophoto.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 22:38 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Perche non la metti a confronto con una frizione Gitzo ;-)

Ho pure io la benro e per fissarla bene devi tirare all'inverosimile la ghiera, con le Gitzo (anche le versioni più piccole) basta un serraggio leggero e la testa non si sposta più.....nemmeno se ci carichi tutto il peso del tuo corpo, piuttosto si rompe.

Sono sincero, penso che siano due mondi completamente diversi e non paragonabili Gitzo e Benro.

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 6:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2008, 0:40
Messaggi: 610
Località: Novara
Gerardo ha scritto:
Perche non la metti a confronto con una frizione Gitzo ;-)

Ho pure io la benro e per fissarla bene devi tirare all'inverosimile la ghiera, con le Gitzo (anche le versioni più piccole) basta un serraggio leggero e la testa non si sposta più.....nemmeno se ci carichi tutto il peso del tuo corpo, piuttosto si rompe.

Sono sincero, penso che siano due mondi completamente diversi e non paragonabili Gitzo e Benro.

Ciao

Gerardo


Sono daccordo con Gerry....
Come diceva una vecchia pubblicità... provare per credere

Le differenze di costo (esagerate) e di materiali, fanno veramente la differenza

_________________
Ciao, Liam


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 12:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 agosto 2008, 19:43
Messaggi: 162
Località: Gallio - Altopiano di Asiago - Vicenza - Veneto - Italy
umh, proverò...un giorno...forse...cavolo ma costano un occhio, anzi 2!!!

_________________
http://www.rorophoto.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 17:34 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 maggio 2008, 21:31
Messaggi: 126
Roberto82 ha scritto:
strano, le teste a sfera benro son buone, io ho la B-1 presa in giappone e non è male anzi...


Guarda, in base alla mia esperienza limitata avrei detto l'esatto contrario, con una precisazione, la serie B è posteriore alle serie che ho conosciuto io e potrebbe essere davvero migliore. La mia era una KS1 ed era un mezza porcheria, si è rotta a me e ad altri tre forumisti di juzaforum che l'avevano presa più o meno nello stesso periodo.
Fai conto che blocco e frizione sono due viti, praticamente identiche, che vanno in pressione su una semisfera di alluminio dolce che all'interno ne ha una in plastica morbida che preme a sua volta la sfera nella sua sede, frenandola. Le superfici di contatto si usurano che è un piacere. A me invece si è spannata la zigrinatura che dovrebbe servire a frenare la rotazione dell'attacco rapido rispetto alla sua sede ricavata nel cilindretto sporgente dalla sfera. Non so se son riuscito a spiegarmi, forse solo a chi ha già avuto occasione di smontarne una, a disegnarla sarebbe più facile che a dirla. I cavalletti invece li ritenevo buoni, solo un po' meno comodi nel blocco/sblocco delle sezioni, quindi quanto è accaduto a Gerry mi ha un po' sorpreso di primo acchito. Credo che non mi rivolgerò più a benro ne per l'una ne per l'altra cosa. Chiaramente anche il costo di gitzo è un altro pianeta. Se ti dovesse interessare in futuro prova a guardare i prezzi di speedgraphic.co.uk, io all'epoca avevo risparmiato parecchio (dipende anche dal cambio euro-sterlina chiaramente), trovando buona disponibilità via mail nel correggere un mio errore nell'ordine.

_________________
Silvano

Oceano, nome: la massa d'acqua che occupa circa i due terzi del mondo destinato all'uomo, il quale peraltro non ha branchie.
(Ambrose Bierce)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 23 agosto 2010, 19:54 
Non connesso

Iscritto il: sabato 21 febbraio 2009, 17:58
Messaggi: 163
Località: Schio
Ciao a tutti
Mi avete incuriosito con questa discussione, mi sapreste consigliare qualche negozio on-line dove trovare i cavalletti Gitzo?
In particolare Gerry dove posso trovare il modello a te acquistato? Ho controllato anche da Fotocolombo ma non è in listino.
Grazie


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 23 agosto 2010, 22:20 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Io lo avevo preso da tuttofoto, sicuramente un negozio Pro, dicono che in inghilterra costi un po meno ma non so darti indirizzi......

Comunque ti confermo la validità di tale mostro, la lunghezza delle gambe, per chi lavora su terreni accidentati non è mai abbastanza :?

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010