www.FotoEmozioni.it

Il Forum della Fotografia Naturalistica, animali, uccelli, rettili, anfibi, paesaggi, flora, macrofotografia. "FotoEmozioni è il Portale della Fotografia Naturalistica"
Oggi è giovedì 18 aprile 2019, 15:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 29 aprile 2010, 14:38 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 14:31
Messaggi: 6
Salve

Sto affrontando lo stesso problema della prova di stampa e stampa ed ho un dubbio:

arrivati ad avere l'originale e la prova simulata le modifiche le apportiamo all'originale in modo che sia simile alla prova simulata (come ho letto in altre discussioni) o si possono fare sulla prova in modo da ottenere o avvicinarsi all'originale?

grazie
sanluc


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 29 aprile 2010, 17:38 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Posso essere sincero.....non ho capito la domanda...è un po contorta :lol:

non prendertela non è facile spiegarsi in questi campi ;-)

Comunque diciamo che la prova è una copia del file originale ma in realta potresti fare le modifiche anche sull'originale stesso, non cambia assolutamente nulla.

Quindi potresti usare l'originale, effettuare la prova simulata, apportare tutte le modifiche per arrivare alla stampa desiderata (in questo caso andrai a naso e non avrai la copia affiancata) e quindi passare alla fase di stampa.

Nella fase di stampa la simulazione viene disattivata e dovrai quindi impostare i driver di stampa come indicato nel tutorial.

Spero di essere stato abbastanza esauriente nella risposta....

Come ti dicevo non è facile ne spiegare, ne capire ne fare domande in questo campo :)

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 30 aprile 2010, 8:45 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 14:31
Messaggi: 6
Intendevo questo:

Se la copia che simula la stampa è, per esempio, meno luminosa e satura dell'originale posso -sull'originale- desaturare un pò e renderla meno luminosa. A questo punto salvo le modifiche dell'originale e stampo l'originale così modificato.
Se si fà così o se si può fare così si otterrà una buona corrispondenza tra stampa e carta ma per una immagine meno bella di quella del monitor.
La domanda è dunque: si possono apportare modifiche alla foto originale ottenendo un (chiamiamolo) secondo originale, in modo che la prova che simula la stampa si avvicini al primo originale?
Rimane la corrispondenza coplori tra i due gamut, quello della carta e quello del monitor; ma questo o lo affronti con la calibrazione di entrambi oppure -credo- poco puoi fare.
Anche per la "brillantezza" che la foto a monitor ha (superiore) rispetto alla carta poco si può fare, secondo me, perchè il monitor (sopratutto se moderno e professionale ) è di suo più "brillante". (sono come se fossero retroilluminati!).

Spero di essere stato un pò più chiaro.

Grazie


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 30 aprile 2010, 8:46 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 14:31
Messaggi: 6
Intendevo questo:

Se la copia che simula la stampa è, per esempio, meno luminosa e satura dell'originale posso -sull'originale- desaturare un pò e renderla meno luminosa. A questo punto salvo le modifiche dell'originale e stampo l'originale così modificato.
Se si fà così o se si può fare così si otterrà una buona corrispondenza tra stampa e carta ma per una immagine meno bella di quella del monitor.
La domanda è dunque: si possono apportare modifiche alla foto originale ottenendo un (chiamiamolo) secondo originale, in modo che la prova che simula la stampa si avvicini al primo originale?
Rimane la corrispondenza coplori tra i due gamut, quello della carta e quello del monitor; ma questo o lo affronti con la calibrazione di entrambi oppure -credo- poco puoi fare.
Anche per la "brillantezza" che la foto a monitor ha (superiore) rispetto alla carta poco si può fare, secondo me, perchè il monitor (sopratutto se moderno e professionale ) è di suo più "brillante". (sono come se fossero retroilluminati!).

Spero di essere stato un pò più chiaro.

Grazie


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 30 aprile 2010, 14:01 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Credo tu debba rivedere i tuoi ragionamenti.

Per me è difficile essere più chiaro, non so come altro spiegarti

Partiamo dal presupposto che non esiste un originale perche comunque in un certo senso infatti il sensore, il RAW e le imamgini che ne conseguono interpretano la luce della scena e quindi i relativi colori/contrasti ma lo fanno a moldo loro, alle volte rispecchia ciò che la tua mente ricorda (la realta è diversa e nemmeno la dia la registrava) alle volte ti sembra non sia fedele, reale.

Diciamo che a te non sta bene l'interpretazione fatta dalla macchina fotografica, non la ritieni coerente alla scena da te vista e la modifichi, ad esempio con Photoshop.

Ora hai la tua foto, quella che ti soddisfa, che definiremo l'originale, o meglio alcuni lo chiamano "Master".

Per arrivare a una stampa il più possibile uguale a questo risultato dovrai effettuare una prova colore con Photoshop.

Con questo sistema Photoshop simula la stampante, il suo profilo colore relativo alla carta usata e al bianco della carta stessa (il bianco puro come saprai non viene stampato è quello della carta).

Una volta impostati i parametri per la prova agirai sui livelli, curve, bilanciamento colore per arrivare a un risultato simile o uguale al Master che tanto ti piaceva.

Il fatto di preparare il file di stampa su una copia e avere di fianco il Master per una verifica visiva in tempo reale oggettiva è un aiuto ma non è essenziale.

Potresti anche decidere che il master in fonto non era cosi perfetto mentre l'elaborazione che hai fatto per la stampa è effettivamente più realistica o semplicemente ti piace di più.

L'importante è capire che se tutto andrà per il verso giusto, quello che vedi nella prova è effettivamente quello che avrai stampato.

A questo punto, con il file della prova colore, non fai altro che mandarlo realmente in stampa con gli stessi parametri impostati precedentemente, diciamo, per finta.

Non si sormonteranno, anche se non disabiliti la prova colore, perche photoshop sa già che quella era una prova e ora fai sul serio.

Tutti i livelli e le modifiche apportate invece per ottimizzare il file per la stampa, quelli si restano e vengono gestiti da PS.

In pratica se disabiliti la prova colore a monitor potresti vedere un immagine poco gradevole ma una volta mandata in stampa il risultato dovrebbe corrispondere a ciò che volevi, al tuo master.

Cerca di ragionarci sopra.

Non trovo un esmpio calzante diverso per aiutarti :? al limite rileggi il tutorila, lo so che sono cose ostiche ed è difficile comprenderle ma ti assicuro che man mano che vai avanti diventeranno sempre più chiare :)

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 30 aprile 2010, 16:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 14:31
Messaggi: 6
ok
il ragionamento mi torna, sono stato portato un pò fuori da un altro tutorial che evidentemente o è sbagliato o l'ho interpretato male.

grazie mille
:)-017


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 30 aprile 2010, 17:42 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Mi fa piacere essere riuscito a spiegarti il concetto :)

Come ti dicevo, ci sono passato anchio e so che non è "facile" ne "intuitivo", all'inizio......

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 15 ottobre 2010, 23:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 20:37
Messaggi: 121
Località: Bassa Val Lagarina (TN)
Ciao Gerardo.
Da pochi giorni sono venuto in possesso di una Epson Stylus photo R 2400 praticamente nuova; era inusata da parecchio tempo ed ho avuto problemi di pulizia delle testine però ora funziona perfettamente.
I driver li ho scaricati dal sito della Epson, visto che chi me la data non trovava più il CD e manuale.
Ho seguito passo a passo i tuoi utilissimi insegnamenti qui sopra riportati Gerardo però mi è sorto un dubbio su cosa impostare come tipo di carta all'interno della finestra del driver, (in Photoshop per l'immagine ho adottato il profilo colore per la carta "SPR 2400 PremiumSemigloss" Epson.
Come vedi nell'immagine che allego, le scelte del tipo di carta sono abbastanza generiche, io ho fatto una prova impostando "Carta speciale 720/1440" ed il risultato è stato comunque più che soddisfacente.
Non capisco se ci sia la possibilità di far comparire nel menù a discesa i tipi di carta che mi interessano.
Mi viene anche il dubbio che la scelta del tipo di carta in questa finestra non influenzi la stampa finale visto che l'immagine viene gestita da Photoshop.
Se riesci a darmi qualche dritta te ne sarò grato.
Un salutone.
Ivo

Gerardo!! Problema risolto!.... ore 1,50 di notte.
Non mi ero accorto che stavo usando la cartuccia di NERO MATE T0598 che è per supporti porosi, di conseguenza la stampane aveva adeguato i tipi di carta, escludendone altri. :-/


Allegati:
driver 2400.jpg
driver 2400.jpg [ 153.64 KiB | Osservato 5283 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sabato 16 ottobre 2010, 6:59 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
ivo ha scritto:
Non mi ero accorto che stavo usando la cartuccia di NERO MATE T0598 che è per supporti porosi, di conseguenza la stampane aveva adeguato i tipi di carta, escludendone altri. :-/


In effetti questa è a mio avviso un difetto di questa magnifica stampante, per usare carta matte o lucida dei cambiare cartuccia e ogni volta che lo fai pare una pulizia testine che consuma inchiostro :?

Comunque vedrai che sfornerà ottime stampe ;-)

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sabato 16 ottobre 2010, 13:23 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 20:37
Messaggi: 121
Località: Bassa Val Lagarina (TN)
Gerardo ha scritto:
In effetti questa è a mio avviso un difetto di questa magnifica stampante, per usare carta matte o lucida dei cambiare cartuccia e ogni volta che lo fai pare una pulizia testine che consuma inchiostro :?

Comunque vedrai che sfornerà ottime stampe ;-)

Ciao

Gerardo


Certo che si potevano ben migliorare certe cose! Bastava aggiungere il posto di una cartuccia in più ed a seconda del tipo di carta selezionata attingere dalla MATE o PHOTO.
Poi per la pulizia delle testine, per economicità, (capisco che a loro non interessa...anzi!!) si avrebbe potuto intervenire in maniera più selettiva, tramite il driver (come sulla mia Canon IP 3000) selezionando almeno: "Pulizia colori / Pulizia neri"..... se non addirittura per singola cartuccia.
Un saluto.
Ivo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sabato 16 ottobre 2010, 17:43 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Può darsi che con il sistema di costruzione (faccio un ipotesi) scelto da Epson non si possa pulire un canale di colore alla volta......probabilmente invece lo fanno solo per farsi pagare le cartuccie.

Se mai cambierà stampante, prendo un A2 con le taniche :)-017

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 9 giugno 2011, 13:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 aprile 2010, 20:59
Messaggi: 8
Ciao Gerardo, dopo circa un anno son tornato a rileggere il tuo tutorial e confermo quanto detto precedentemente: chiaro e sintetico e istruttivo.

Puoi dirmi quali sono le differenze tra RPM e una selezione best photo?
Quando si deve utilizzare una piùttosot che l'altra?

Grazie
Gianluca

PS dove trovo il PDF?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: giovedì 9 giugno 2011, 14:11 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
gianluca ha scritto:

PS dove trovo il PDF?


Il PDF lo puoi scaricare dalla sezione appositaa cui puoi accedere solo quando sei "Loggato".

Praticamente tutti i medodi selezionabili dalla stampante differiscono per quantità di inchiostro utilizzato dalla stessa.

Se usi ad esempio Best Photo con carta normale vedrai la stessa bagnarsi come se la avessi immersa in acqua.

Quindi a magior ragione con RPM devi essere sicuro che la carta accetti tutto l'inchiostro che verrà spruzzato sulla sua superficie, un Premium Glossy ad esempio non avrà problemi mentre una carta più leggera potrebbe averne....

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 10 giugno 2011, 16:37 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 aprile 2010, 20:59
Messaggi: 8
OK, quindi se uso una ilford galerie smoot pearl posso usare sia best photo che RPM solo che con quest'ultima uso più inchiostro e ottengo una migliore qualità con un NERO NECESSARIAMENTE MATT, stessa identica cosa se uso una smoot gloss ma con un nero lucido. Ho compreso bene?
Ciao e grazie.
Gianluca

La mia attrezzatura si compone di leica M8 e lenti leica: 28, 35, 40, 50 al 90, credo che al di là delle immagini cartolina avrò difficoltà a fare foto naturalistiche con animali. Verò?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 10 giugno 2011, 20:12 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
In pratica hai capito bene, ce chi Photo RPM non lo usa nemmeno perche non trova differenza con Best P.

Personalmente uso comunque P. RPM

Con ottiche grandangolari o normali puoi solo fare qualche animale confidente....ma siamo fuori argomento....apri un altra discussione se ti interessa continuare il discorso.

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010