www.FotoEmozioni.it

Il Forum della Fotografia Naturalistica, animali, uccelli, rettili, anfibi, paesaggi, flora, macrofotografia. "FotoEmozioni è il Portale della Fotografia Naturalistica"
Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 12:03

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 21 giugno 2008, 19:41 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Immagine



Pensavo di stamparmi un paio di foto degli Svassi e ho colto l’occasione per trattare un argomento che sta a cuore a molti ma su cui ce moltissima confusione.

Stampare da soli le nostre immagini
usando Photoshop e una Stampante Fotografica Inkjet.

- Permettetemi due considerazioni iniziali

Stampare a casa con un ottima stampante Fotografica o affidarsi a un Laboratorio di fiducia?

- Prima di tutto mettiamo in chiaro una cosa, non è una questione di soldi/prezzo, spendiamo migliaia di Euro per l’attrezzatura fotografica, per gli spostamenti, per super PC e monitor e poi stiamo a discutere su pochi Euro di differenza per la stampa dell’immagine che ci è “costata” tanta fatica e tempo?

“Il nostro obbiettivo non è risparmiare ma la qualità.”

Allora quale la soluzione migliore qualitativamente?
Inizialmente ho fatto alcuni test.
Dopo essermi documentato su internet, forum e da amici ho scelto 6 laboratori che effettuano servizi di stampe fotografiche online, quindi non sono scelti a caso ma tra i più gettonati, raccomandati, di fiducia.
Preparata la stessa immagine, che includeva un scala di colore e di grigi puri (quelli per i test di stampa per intenderci), la ho inviata tramite internet ai 6 Lab.
Naturalmente per ogni Lab ho seguito le istruzioni trovate online riferite alla preparazione delle immagini, tipo e profilo colore da incorporare.

Il risultato?
Devo ammettere che è stato veramente deludente, sia per i colori che per la definizione, la qualità di stampa, e in alcuni casi lasciava molto a desiderare anche il servizio di spedizione (rischio di piegare o rovinare la stampa).

Nel frattempo ho stampato la stessa immagine a casa con la stampante che possedevo, la Epson R800 che rimane ancora oggi una delle migliori Inkjet per il formato A4).

Dopo aver ricevuto tutto il materiale ho sottoposto le 7 stampe, le 6 dei Lab e la mia, ad amici fotografi…………..
Morale?
Sceglievano sempre e comunque la stampata fatta con la Epson R800.


I commenti erano chiari e decisi, non cera assolutamente paragone, anche tralasciando il fattore corrispondenza cromatica la qualità della R800 era superiore.

Non so se sono stato sfortunato o cos’altro, ma di Laboratori professionali all’altezza delle stampe che realizzo a casa con la Epson R2400 (ma vale il discorso anche per la R800) non ne ho mai trovati.

Non dubito che nelle grosse città ci siano Lab che realizzano stampe professionali di alta qualità ma non sono raggiungibili da tutti, personalmente no posso andare a Milano o Roma ogni volta che voglio farmi un paio di stampe.

“Avrete capito che la mia opinione è assolutamente a favore della stampa fai da te in casa con stampanti e carta di qualità”.

Un altro punto a favore delle stampe fai da te è che il risultato che ottengo dipende solo dalla mia stampante e soprattutto dalle mie capacità. Se stampo bene o male è solo merito mio e non devo cercare altrove i colpevoli o i motivi.

Alla base di una stampa fedele all’originale c’è?C’è un monitor di qualità tarato regolarmente con un colorimetro.
Se manca questo particolare partiamo non con uno ma con due piedi sbagliati e con le scarpe più strette di 3 numeri.

“Spero di avervi fatto capire quanto sia importante il Monitor e la sua Profilatura.”
(Tarare è un termine usato da molti ma quello giusto è Profilare)

“Seguendo le indicazioni che vi darò, e se il monitor è tarato correttamente, ciò che vedrete a schermo è ciò che stamperete e non è poco.”

Iniziamo?
Sei sicuro?
OK!


Apri l’immagine RAW (se non scatti in RAW i numeri di scarpa in meno sono 5) con il tuo convertitore preferito.

Non calcare la mano sulle regolazioni lasciando un immagine abbastanza neutra e senza applicare Nitidezza eccessiva.

Esporta l’immagine in Tiff a 16bit con profilo colore Adobe Rgb 1988 e non sRGB (se hai confusione su questo tema rileggiti il tutorial “Profili Colore, cosa sono e a cosa servono?”).

- Immagine 01
Immagine


Aprila ora in Photoshop e ottimizzala per bene, regola il contrasto con i “Livelli di Regolazione” (mi raccomando questo punto non usare “Immagine/Regolazioni/”) Curve o Livelli.
Schiarisci o scurisci leggermente parti che ti sembrano importanti usando le Maschere di Livello.
Puoi anche usare Luci e Ombre su uno Sfondo Copia (mai sul livello originale) e usare sempre le “Maschere di Livello” per nascondere o evidenziare le parti che ti interessano.
Aggiungi un po di saturazione a piacere……

“Tutti argomenti già ampiamente trattati nei precedenti Tutorial”.

L’immagine è pronta ma è ancora a 16bit.
Prima di tutto perché la abbiamo esportata e lavorata a 16bit e non a 8bit?

Perche a 16bit ci sono molti più dati da poter gestire e nelle parti più difficoltose come le ombre più chiuse questi dati possono aiutare nella nostra ottimizzazione (il termine post produzione non mi piace).

Per capire l’importanza che può avere lavorare a 8 o 16bit sappiate che:
- la profondità di colore a 8 bit è limitata a 256 livelli per canale la cui combinazione da una gamma di colori pari a 16.581.120
- la profondità di colore a 16 bit è di 65536 livelli che combinati danno 281.462.091.939.840 tonalità diverse di colori.

Meglio scegliere tra tanti o tra pochi dati/colori?

Perche allora adesso mi dici di converitrla a 8?
Perche le stampanti, supportano al momento solo immagini a 8 bit.
Anche i monitor lavorano solo a 8 bit ma Photoshop può lavorare anche a 16bit ed è quindi preferibile che sia lui a scegliere come e dove tagliare i dati in eccesso (non perderci il sonno concentrati sulla pratica e andiamo avanti).

Per convertirla da 16 a 8 bit scegli l’opzione di menu è: “Immagine/Metodo/8bit colore” (vedi immagine sottostante)

- Immagine 02
Immagine


Prendiamo come esempio una normalissima stampa A4 (personalmente preferisco A3 o superiore), utilizza quindi il taglierino e imposta larghezza, altezza e dpi precisi per questo formato in modo da sfruttarne tutta la superficie e non avere bande bianche sopra o ai lati

Come?
Le dimensione del Foglio A4 sono di 29,7cm x 21cm, imposta questi dati nella taglierina.
Premi quindi il tasto “C” (scorciatoia da tastiera moto utile) oppure scegli tra gli strumenti la Taglierina e imposta la larghezza (21 cm), la lunghezza (29,7cm).

- Immagine 03
Immagine

Ma se la mia immagine è orizzontale e non verticale?
Semplice premi le due frecce contrapposte tra Larghezza e Lunghezza e invertirai i parametri.

Trascina quindi il cursore, tenendo premuto il tasto sinistro del Mouse, per selezionare l’aria di ritaglio senza preoccuparti se è quella precisa che desideri, quindi rilascia il tasto.
Aggiusta il ritaglio con le apposite maniglie sugli angoli o spostalo trascinandolo dove vuoi quando il puntatore del mouse diventa una “manina” (puoi anche usare le frecce direzionali per correzioni di fino).

- Immagine 04
Immagine


Se hai notato non ci sono le maniglie intermedie poste tra un angolo e l’altro, questo perche abbiamo impostato larghezza e altezza e quindi vengono mantenuti le proporzioni esistenti tra questi due elementi.

Quando sei soddisfatto premi il tasto Invio o fai doppio Click all’interno dell’aria di ritaglio oppure ancora se vuoi annullare clicca con il tasto destro e scegli “Annulla” e ricomincia.


Ora imposta la risoluzione di stampa più corretta per la tua stampante, di solito è 300 o 360dpi.
(controlla sul sito del produttore o internet per conoscere quella relativa alla tua stampante)
Per fare questo apri “Immagine/Dimensione Immagine”
- Immagine 05
Immagine


- Immagine 6
Immagine

Come vedi la risoluzione in questo caso è superiore a 300dpi e per questo non ci saranno problemi, la tua stampa sarà sicuramente di alta qualità.

Ma se fosse inferiore?
Dalle prove che ho effettuato se la risoluzione è 200dpi o superiore avrai ancora una stampa fotografica mentre se è inferiore sarà diciamo più un poster e dovrai guardarla da una certa distanza.


Molti lanciano la stampa senza cambiare l’impostazione dei dpi, in questo caso cosa succede?
In questo caso sarà la stampante a ottimizzare l’immagine impostando i dpi corretti, ma il software/driver della stampante è migliore o peggiore di Photoshop?
Secondo molti professionisti che usano Photoshop ad altissimo livello e ne conoscono pregi e difetti la cosa migliore è impostare direttamente i dpi in Photoshop anche perche così abbiamo una visione diretta del risultato e possiamo decidere se stampare o meno.
Imposta quindi 300 dpi e scegli l’opzione di Ricampionamento più adatta (se usi CS3 sono indicate tra parentesi) e se sei in dubbio lascia quella di Default (vedi immagine 06)

- Immagine 07
Immagine



Ora Duplica l’immagine
- Immagine 08
Immagine


Dagli un nome che ti faccia sempre capire di cosa si tratta, per esempio, “master_stama_Svasso_A4”.
- Immagine 09
Immagine




Affiancale usando “Finestra/Ordina/Affianca verticalmente”
- Immagine 10
Immagine


In questo modo avrai il confronto diretto tra come l’immagine è visualizzata sullo schermo e come invece verrà stampata
- Immagine 11
Immagine



Ma per fare questo devi prima impostare la vera prova di stampa sul duplicato dell’immagine.

Seleziona “Visualizza/Imposta prova/Personale

- Immagine 12
Immagine


Qui sotto vedi la finestra della prova, analizziamone le parti più importanti.
- Immagine 13
Immagine

- La prima finestra “Condizione prova personale” riguarda impostazioni precedentemente salvate che per ora non ti interessano.
- “Dispositivo da Simulare” è la voce più importante e nell’elenco a discesa puoi trovare tutti i Profili ICC installati sul tuo PC ma tra tutti l’unico che devi selezionare è quello relativo alla carta su cui stamperai la tua immagine. Nel caso specifico una Premium Glossy (Lucida premium) per la mia stampante R2400.
- “Mantieni valori numerici RGB” va lasciato deselezionato, provatene comunque l’effetto visivo se volete.
- “Intento di rendering” è il sistema con cui Photoshop gestirà la conversione dei colori per adattarli al profilo ICC, su questo punto ci sono molte opinioni ma la mia è una sola.
“Vale più una prova diretta che mille spiegazioni”
Quelli che sono di solito i più adatti sono “Percettivo” e “Colorimetrico Relativo” ma con alcune immagini particolari “Colorimetrico assoluto” si è dimostrata la scelta più adatta al caso (Saturazione non mi ha mia dato risultati un solo risultato degno).
- selezionate invece ”Compensazione punto nero” e “Simulazione Carta”

Se volte ora potete salvare per successive stampe le impostazioni di base e dandogli un nome univoco, è semplice basta cliccare su Salva e seguire le solite indicazioni.


Normalmente con leggere modifiche (di solito uso una leggera curva e al limite un po di saturazione) si riuscirà a far combaciare originale con la prova di stampa.
Alle volte, con immagini particolari e carte particolari si potranno avere delle difficoltà in più ma lavorando con i “Livelli di regolazione” sarà facile modificare una o più parti della regolazione.


- Immagine 14
Immagine


Nell’immagine superiore con una semplice curva ho ottimizzato il Duplicato per la stampa.

Per controllare l’effettiva differenze si può anche usare il tasto “Y” che abilita disabilita la prova di stampa.

- Immagine 15
Immagine



Ora controlla che tutti i colori siano effettivamente stampabili, Photoshop mette a tua disposizione “Avvertimento gamma” che puoi trovar sotto Visualizza

- Immagine 16
Immagine


Per farti un esempio, visto che nell’immagine non cerano colori fuori gamma o satura in maniera innaturale l’immagine e i gialli in pericolare.
Le zone grigie che vedi sono un avvertimento di Photoshop che ti dice:
“In base alla prova di stampa che hai impostato, alla carta e al Rendering i colori evidenziati in grigio non saranno stampati correttamente e sarò io a convertirli nella maniera che riterrò più opportuna”

- Immagine 17
Immagine


Non è di sicuro da me lasciare che il software agisca arbitrariamente su una decisione cosi importante ma per ora lasciamo stare, ti basti sapere che con “Avvertimento Gamma” attivo si agisce sulla saturazione selettiva del colore o sulla sua luminosità per riportarlo, diciamo, nei ranghi.

L’ultima ottimizzazione prima di passare alla fase finale, la stampa vera e propria, è lo Sharpening.
Prima però unisci tutti i livelli “Livello/Unisci visibili” o meglio ancora usa la scorciatoia da tastiera “Ctrl+Maiusc+E”.

- Immagine 18
Immagine

Ora applica la maschera di contrasto, “Filtro/Contrasta/Contrasta migliore” (per PS sino allaCS2 “Filtro/Contrasta/Maschera di contrasto”), puoi eccedere con i parametri perche anche se a monitor ti sembrerà eccessivo in realtà nella stampa non si noterà.
Ti occorrerà un po di pratica per capire quanto Sharpening puoi applicare.

- Immagine 19
Immagine


- Immagine 20
Immagine





Bene ora dal menu File scegli Stampa, se usi CS3, oppure “Anteprima di stampa” per le versioni precedenti.


Ora che è aperta la schermata dell’anteprima di stampa non preoccuparti, le impostazioni non sono molte.
Sotto la miniatura ci sono due icone che permettono la selezione dell’orientamento, verticale o orizzontale, della stampa.
- Stampante: scegli la tua stampante Inkjet dal menu a discesa
- Copie: quelle che vuoi realizzare.
- Formato di stampa: vedi commento a immagine 22
- Posizione: lascia la spunta su centrato
- Adatta al supporto: metti la spunta se vuoi il bordo bianco tutt’attorno all’immagine, se vuoi una stampa senza margini toglila e immetti 100% (hai ritagliato le dimensioni esatte di un A4 (se PS ti avverte che la stampa è piu grande del formato scelto accetta e continua)
- Corrispondenza colori di stampa: Spuntato
- Mostra ritaglio di stampa: non spuntato

In Gestione Colore (la parte più importante)
- Spunta su Documento
- Trattamento del colore: “Gestione colore effettuata da Photoshop” (e NON Gestione colore effettuata dalla Stampante)
- Profilo Stampante: è il profilo ICC relativo alla carta che avete scelto ed è lo stesso scelto nella “Prova personalizzata” (vedi immagine 13)
- Intento di rendering: anche qui devi riportare il parametro scelto durante la prova di stampa, vedi “Prova personalizzata” (immagine 13).
- Compensazione punto nero: spuntato

- Immagine 21
Immagine




Parliamo ora della schermata che si apre scegliendo “Formato di stampa”.
Tutto dipende dalla marca e dal tipo di Stampante.
Non mi è possibile postare tutti i tipi di schermate perche Epson, Canon, HP, Lexar e le altre marche di stampanti hanno tutte un loro driver di stampa che inoltre cambia se serve a gestire una stampante economica, fotografica oppure un Plotter.

Ma questo non è un problema perche le impostazioni da selezionare sono le stesse ma è diversa la finestra e la loro disposizione.

Per le Epson la schermata dovrebbe essere quella dell’immagine 22.
Ci sono 4 Cose importanti da fare:1) Seleziona il tipo di carta – nell’esempio “Lucida Premium”.
2) Scegli la migliore qualità di stampa per la carta scelta – nell’esempio “Photo RPM”
3) il formato della cata – nell’esempio A4
4) ed è veramente importante, DEVI disabilitare la gestione del colore della stampante – nell’esempio basta scegliere “Colore/ICM/Nessuna regolazione colore”- Immagine 22
Immagine

Consiglio anche di abilitare l’”Anteprima di Stampa” e disabilitare invece “Alta Velocità” (se ce come opzione nei vostri driver).

Nelle Epson quando si disabilita la “Gestione del colore della Stampante” l’anteprima che ne esce non è fedele nei colori ma ciò che mi interessa è solo un ultimo controllo delle dimensioni/rapporto di stampa prima di Lanciare Definitivamente la Stampa vera e propria.

Se tutto è andato bene dopo alcuni minuti dovresti ritrovarti con la stampa, fedele, all’originale visualizzato sullo schermo.

Tieni presente un paio di cose per quanto riguarda la fedeltà dei colori:
1) la stampa deve asciugare alcune ore prima di essere valutata con sicurezza.
2) La luce dei neon o delle lampadine di casa non vanno bene per valutare la fedeltà cromatica, una luce ottima è quella proveniente da una finestra esposta a nord oppure di una giornata nuvolosa e non comunque di sole diretto.
3) persino i tuoi occhi dopo alcune ore davanti al PC possono “sbarellare” ed è quindi bene guardare la stampa con la vista ben riposata.

I problemi più grossi comunque, dalla mia esperienza, arrivano da Monitor non all’altezza e soprattutto non Calibrati/Tarati Correttamente.


Spero di esservi stato utile

Alcuni piccoli trucchi li riservo agli “Utenti Registrati” e potranno essere visualizzati/scaricati nella sezione riservata ai soli iscritti.
Nella stessa sezione inoltre è disponibile il Tutorial in Formato PDF, con una grafica più curata, pronto per essere stampato o consultato.


REGISTRARSI è facile e gratuito, vi aspettiamo.


Gerry
(Gerardo Deflorian)


Tutti i diritti riservati a http://www.FotoEmozioni.it, la pubblicazione anche parziale di questo articolo è sottoposta all’autorizzazione dell’autore Deflorian Gerardo.

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 20 maggio 2009, 11:49 
Non connesso

Iscritto il: martedì 19 agosto 2008, 17:12
Messaggi: 75
Località: Verona e Val di Non
Ottimo tutorial! solo una domanda la foto la mandi in stampa con profilo assegnato Adobe RGB, o con sRGB e se con questultimo perchè?
Grazie Foto060


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 20 maggio 2009, 16:29 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Il profilo RGB lo uso per l'elaborazione di inmmagini che userò in alta definizione per stampe o altro, quello sRGB è solo per il Web.

Una volta pronta l'immagine poi la manda si in stampa ma usando i profili colre della stampante relativi al tipo di carta usata.

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 24 giugno 2009, 22:41 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 maggio 2008, 14:17
Messaggi: 138
Località: Val di Non
Ti ringrazio per questo bel tutorial che mi ha guidato passo passo verso la mia prima stampa A3+.
Una sola domanda, nonostante abbia seguito tutto, ( compresa profilatura del monitor), la stampa ho poi dovuto schiarirla di parecchio per ottenere ciò che vedevo a monitor (luminosità +50 di Photoshop). Dovrò applicare sempre qs modifica?
Grazie ancora Clap Clap Clap
Michele

_________________
m'illumino d'immenso


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mercoledì 24 giugno 2009, 23:00 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Sicuramente ce un tassello debole nella tua esecuzione perché se tutto è a posto non si dovrebbero apportare modifiche di luminosità cosi importanti per avere una stampa coerente con ciò che si vede a monitor.


A meno che tu non usi carte particolari.....ma anche in questo caso mi sembra molto strano.

Ma poi se apporti un incremento del 50% di luminosità, su un immagine cromaticamente a posto a monitor, dovrebbe essere praticamente sovraesposta :?

Che carta usi e che profilo di stampa stai usando?

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sabato 27 giugno 2009, 23:09 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 22 maggio 2008, 14:17
Messaggi: 138
Località: Val di Non
Ciao stò usando carta Hp advanced photo paper glossy ed ho impostato il suo profilo (la stampante è una hp pro B9180).
Ciao Michele

_________________
m'illumino d'immenso


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 8 novembre 2009, 14:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 21:49
Messaggi: 150
Località: Altopiano dei Sette Comuni
Gerardo ho bisogno di qualche consiglio

mi era stato suggerito un metodo diverso da quello che proponi tu, vale a dire di elaborare la foto con Ps e di cliccare poi su modifica>converti in profilo (seleziondo il profilo che mi interessa) prima di salvare... si può fare anche così? ho notato che così facendo la foto esce coi colori ''sballati'', ma mi è stato detto che non importa ed è normale, poi la foto coi colori sballati la si deve mandare a stampare e dovrebbe uscire come la vedevo sul monitor prima di convertirla col profilo della carta desiderata... confermi?


ho poi un altro dubbio da chiarire: ad es. se con lo strumento taglierina imposto le dimensioni in cm di come la vorrei stampare (es. 15x23) noto che in realtà dovrei leggermente croppare la foto in altezza di pochi pixel comunque: conviene croppare o si può lasciar perdere?

poi sulla foto si devono impostare anche i dpi... se imposto 300 dpi la foto rimane comunque di grandi dimensioni e ho notato che risulta inutile applicare una maschera di contrasto... non so quindi se serva applicare la mdc come quando ad es. si riduce la foto tipo a 1024px sul lato lungo per pubblicarla sul web dove la mdc risulta quasi indispensabile...

cosa mi suggerisci? thanks! :D

_________________
Mother winter leaves our land
And opens wide the seas
The lukewarm breeze does beckon me
As it whispers through the trees


thiswhitemountain.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 8 novembre 2009, 16:49 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
hai un po di confusione che non so se dipende da due speculazioni o da consigli che ti hanno dato e che non sono molto coerenti o che tu non hai compreso fino in fondo :?

mettiamo che hai un immagine RGB con dei bei colori verdi intensi.

Effettui una prova di stampa con il metodo da me descritto e ti accorgi che in stampa non verranno come vorresti, vuoi per il tipo di stampante o di carta, quindi fai le modifiche in luminosità/contrasto/saturazione per avere una stampa il più fedele possibile.

Abbiamo detto prova di stampa virtuale su PS.

A questo punto tu poi mantenere il tuo profilo Rgb inviare la tua imamgine con i colori leggermente sballati ed inviarla al lab che, nel momento che la gestirà e la convertirà nel profilo di stampa e la manderà in stampa restituirà un immagine, presumibilmente, simile a quella che tu volevi.

Se tu gli mandi l'immagine gia convertita nel profilo di stampa e loro comunque in automatico rifanno l'operazione non succederà assolutamente nulla perche la conversione non darà nessun cambiamento......è come moltiplicare 1x1, il risultato non cambia......spero di essermi spiegato.

Comunque questi particolari li dovresti discutere con il tuo lab, chiedergli quale è il formato che vogliono e il profilo.....



Per il discorso taglierina se imposti le dimensioni di 15x23 cm quando poi controlli le dimensioni immagini dovresti trovarti un surplus di dpi (parliamo di reflex da10 o 12MP) e quindi la cosa migliore è impostare anche la risoluzione di 300 o 360dpi
(questo dipende dal tipo di stampante ma in linea di massimo se imposti 300 non sabgli comunque)

é logico che un file di cm15x23 a 300 dpi, magari Tiff, abbia un certo peso, uj notevole peso, le dimensioni in MB scaturiscono da calcoli matematici che prendono in considerazione dimensioni e dpi dell'immagine e la quantità di particolari e di colori/sfumature che l'immagine contiene.

Se stampi un immagine senza margini, spesso la stampante ti toglie qualche millimetro ai lati, se stampi con i margini può essere che comunque ci sia un adattamento, devi controllare come si comporta la tua stampante ma 2 o 3 mm non fanno alcuna differenza....o almeno nessuna importante.

La MDC va sempre applicata alla fine, dopo il ritaglio di stampa e va applicata con una maggiore intensità se appunto il file servirà per la stampa e con parsimonia per il Web.

In pratica e in conclusione vedo che hai parecchia confusione in testa e purtroppo l'unico consiglio vero che ho è di rileggerti più volte i vari tutorial e i libri a tua disposizione e quindi fare delle prove pratiche cosi che tu possa constatare di persona il sistema più adatto a te.

Tieni presente che dall'esperienza che mi sono fatto rispondendo alle vostre domande i problemi si creano nella vostra testa per convinzioni o nozioni mal assimilate....se poi ci si mette di mezzo qualcuno che da consigli strani o peggio strampalati le cose peggiorano ulteriormente

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 8 novembre 2009, 18:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 21:49
Messaggi: 150
Località: Altopiano dei Sette Comuni
grazie mille per la risposta Gerardo! in effetti come vedi ho un po' di confusione Vecchia052 legata anche alla poca pratica (ho la reflex da poco e non ho mai stampato una foto)
poi forse non mi sono spiegato bene :oops:

a me è stato suggerito (qui) di scaricare il profilo che mi interessa -volevo stampare le foto da digitalpix- (metterlo in C:\WINDOWS\system32\spool\drivers\color) poi di elaborare la mia foto su Ps e -prima di salvare- cliccare semplicemente su modifica>converti in profilo (e selezionare il profilo che ho scaricato) quindi spedire al lab la foto... così facendo la foto da spedire esce coi colori strambi ma mi dicono (più di una persona) che non importa e che la stampa dovrebbe uscire come vedevo la foto a monitor prima di convertirla col loro profilo, boh

sulle dimensioni della foto: non ho capito perchè se imposto le dimensioni su Ps, es. di 23x15cm con lo strumento taglierina, dimensioni dal rapporto 3:2, noto che si dovrebbe leggermente croppare parte della mia foto in altezza (che comunque è delle dimensioni 3:2)!
ad es. questa foto: http://digilander.libero.it/korpiklaani/ritaglio.jpg ho impostato 23x15cm ma si dovrebbe croppare leggermente la foto in basso (o in alto)

intanto grazie ancora per la risposta e scusami se ho fatto casino nelle domande :oops:

_________________
Mother winter leaves our land
And opens wide the seas
The lukewarm breeze does beckon me
As it whispers through the trees


thiswhitemountain.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 8 novembre 2009, 19:36 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Ultimamente ho poco tempo di seguire anche solo questo forum, non seguo quindi il link che mi hai postato.

I profili di DigitalPix li trovi qui

Usali per la prova di stampa come ho indicato nel tutorial, lascia come profilo di lavoro RGB.

A mio avviso inutile convertire il file finale nel profilo di stampa perche lo dovrebbe fare in automatico il rip di stampa.

In ogni modo costa poco, fai una prova e lascia un file in Rgb e uno nel profilo di stampa che vuoi (occhio a tipo di carta e stampante scelta altrimenti è una prova inutile).


Ma quando parli di dimensioni di stampa 23x15cm usi anche una carta di quella dimensione?
Altrimenti è locico che la stampante rifila sopra o sotto oppure ai lati per farci stare la stampa.....quelle sono impostazioni che deve controllare ed inserire con cura l'utente.......

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 novembre 2009, 12:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 21:49
Messaggi: 150
Località: Altopiano dei Sette Comuni
grazie ancora per la risposta Gerardo e scusa se ti ho fatto perdere tempo!

come ti avevo detto i profili colore li avevo già scaricati e volevo solo capire se ritenevi valido il metodo che mi era stato suggerito

per le dimensioni di stampa ovviamente uso la carta di quelle dimensioni, non è la stampante che rifila ma lo strumento taglierina che mi pone a croppare come avevo scritto

cercherò di vedere se ci capisco qualcosa da solo, grazie ancora ;-)

ciao!

_________________
Mother winter leaves our land
And opens wide the seas
The lukewarm breeze does beckon me
As it whispers through the trees


thiswhitemountain.it


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 novembre 2009, 13:38 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Nordavind ha scritto:
.................. non è la stampante che rifila ma lo strumento taglierina che mi pone a croppare come avevo scritto....



Fose ho capito ma non ci hai ragionato molto bene altrimenti ci saresti arrivato da solo ;-)

Se imposti la taglierina su 23x15cm stai certo che questa misura è giusta al millimetro.

23x15 è un arrotondamento della proporzione 3:2 (in realtà dovrebbe essere 23x15,33333 periodico) quindi è logico che tu debba ritagliare leggermente un immagine che incece segue perfettamente questo rapporto di proporzione.

Ricordati sempre che le misure impostate nei programmi di calcolo o di misura (PS è anche questo perche lavora con logaritmi matematici), quelli seri, sono sicuramente perfette, se ce un errore è umano......

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 18 aprile 2010, 21:32 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 aprile 2010, 20:59
Messaggi: 8
Ciao Gerardo, il tutorial tra le varie cose che ho letto in giro mi è sembrato molto chiaro, lineare e completo. Quindi un grazie subito!!

La mia domanda è relativa alla gestione del colore da parte della stampante. :)-017 Possiedo da pochissimo una R2400!!
La domanda è questa:
Ovvero quando è utile usare l'opzione [gestione del colore da parte della stampante per le stampe!!

Grazie,

Gianluca


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 19 aprile 2010, 10:34 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Mi fa piacere che ti sia stato utile il tutorila.

La gestione da parte della stampante la usi per scopi....non so come dire.....tipo ufficio dove non ti interessa molto al fedeltà colore.

Alcuni usano quella opzione per il Bianconero, in effetti ho visto che per il bianconero forse restituisce un grigio più neutro.

Ma non sono un eseperto di BN.....nemmeno di colore a dire il vero :lol: ma le stampe che faccio e il sistema che uso è quello classico e i risultati sono, direi, ottimi.

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 20 aprile 2010, 21:53 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 aprile 2010, 20:59
Messaggi: 8
grazie, semplicemente la gestione alla stampante si clicca quando uso la stampante per usi ufficio!!
Ciao, Gianluca Foto060


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010