www.FotoEmozioni.it

Il Forum della Fotografia Naturalistica, animali, uccelli, rettili, anfibi, paesaggi, flora, macrofotografia. "FotoEmozioni è il Portale della Fotografia Naturalistica"
Oggi è sabato 21 ottobre 2017, 12:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 13 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 9 maggio 2008, 14:36 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
.


Photoshop - "Livelli di Regolazione"
Quando, perché e come usarli.


Un Tutorial semplice, spiegato “passo passo” in cui ho fatto finta di parlare a delle persone che non hanno mai visto Photoshop……facciamo finta vero?

Ho letto in rete molti tutorial interessanti che però spesso partono da un errore a mio avviso, grave.

Intendiamoci probabilmente è una scelta dettata, forse, dalla paura di complicare troppo un Tutorial rivolto a chi sta muovendo i primissimi passi nel mondo della Post Produzione.

A mio avviso però, mai come in questo caso vale il detto “chi ben comincia è a metà dell’opera”.

Soprattutto agli inizi non si è mai sicuri al 100% di ciò che si fa ed è quindi importante porre il nostro lavoro al riparo da danni involontari nonché avere la possibilità di poter correggere in qualunque momento ciò che abbiamo già fatto.

Dimenticatevi completamente il Menu/Regolazioni, fate finta che nemmeno esista in Photoshop.

Immagine 1 – Menu regolazione
Immagine

Lavorate esclusivamente con i ben più uliti Livelli di regolazione
Potete trovare nel menu “Livello/Nuovo Livello di Regolazione/” (immagine 2 qui sotto).

Immagine 2
Immagine

Quali le differenze e i vantaggi?

Le regolazioni normali agiscono sui Pixel dell’immagine modificandoli e deteriorandoli in maniera definitiva, non si può poi variare la regolazione una volta impostata.

E’ pur vero che abbiamo sempre l’originale Raw o la Scansione originale (lavorate sempre su copie) ma i vantaggi non sono solo quelli della sicurezza o preservazione del file ma anche un infinita possibilità di migliorare, velocizzare e modificare la vostra Post Produzione, anche a distanza di tempo.

La “Storia” di PS (la memoria del programma che ci consente di ritornare sui nostri passi) ci da un aiuto limitato dal numero di livelli della Storia stessa.
Inoltre alla prima chiusura del nostro file tutta la memoria sarà svuotata e andranno persi i passaggi da noi eseguiti.

Come abbiamo detto colui che è alle prime armi non è mai sicuro di ciò che fa e spesso vorrebbe modificare parte del lavoro, ma soprattutto il professionista, il cui “tempo è denaro”, deve poter ricontrollare l’immagine a mente più lucida e occhi riposati sapendo comunque che avrà in qualunque momento la possibilità di modificare parte del lavoro di Post Produzione senza dover ricominciare tutto dall’inizio.

Ora che ci siamo dimenticato che esistono le Regolazioni del menu “Immagine”

Passiamo alla pratica sui Livelli di Regolazione

Apriamo una foto in cui abbiamo la necessita, ad esempio, di schiarire/illuminare un po’ il nostro soggetto e selezioniamo dal menu Livello di PS, “Nuovo livello di regolazione/Livelli…” (vedi immagine 2).
Per ora, all’aprirsi del livello clicchiamo subito su “OK” senza effettuare alcuna regolazione e analizziamo invece la paletta “Livelli”

Immagine 3
Immagine

Nella parte DX, all’interno della Paletta dei Livelli possiamo notare il “Livello di
regolazione/Livelli” che abbiamo creato e che PS ha nominato “Livelli 1” (evidenziato in blu).

La prima cosa da notare è che l’occhio è visibile e il livello è di colore blu, questo significa che il livello è abilitato e che è selezionato (stiamo ben attenti a cosa selezioniamo perche è errore comune il lavorare sul livello sbagliato).
Alla destra dell’occhio troviamo un icona che identifica il tipo di “Livello di Regolazione” (se l’immagine è verticale avrete un icona personalizzata per il tipo di livello altrimenti - per problemi di spazio - solo un cerchietto mezzo nero e mezzo bianco) e su questa, con un doppio clic, si potrà accedere alle regolazioni.

Ancora più a destra c’è la “Maschera di Livello” o “Layer Mask”, identificabile da quel rettangolo verticale (o orizzontale se lo è l’immagine) che a secondo delle necessità può, inizialmente, essere di colore bianco o nero.

Cominciamo il nostro duro lavoro sul Livello di Regolazione – Livelli

1) doppio clic sull’icona del “Livello di regolazione Livelli” (a destra dell’occhio)

Immagine 4
Immagine

2) Portiamo verso sinistra il cursore bianco delle alte luci, non guardate tutto ciò che contorna il nostro soggetto (in questo caso il camoscio) ma concentratevi su di lui, quando siete soddisfatti potete regolare ulteriormente i mezzi toni muovendo il cursore in mezzo, quello grigio, oppure inserendo un numero nella finestrella sottostante (1,04 nell’esempio), diamo poi “OK” per confermare e chiudere le impostazioni di regolazione.

Come vedete nell’immagine 4, qui sopra, il paesaggio ora è sovraesposto ma, ciò che a noi importa è che il soggetto ha la giusta illuminazione/luce.

3) Con il Livello di Regolazione selezionato clicchiamo i tasti Ctrl+I (alternativa lunga e noiosa è quella di usare lo strumento “Secchiello” selezionando il nero come colore cliccando poi all’interno dell’immagine - non della miniatura del livello).
La nostra immagine è tornata normale ma il colore della “Maschera di Livello”, il piccolo rettangolo, è passato dal bianco al nero (vedi immagine 5), in pratica abbiamo “invertito” la nostra “Maschera di Livello”.

4) Ora selezioniamo lo strumento “Pennello” e lo impostiamo come segue: opacità 100%; durezza 100%; diametro di circa 200 o comunque sufficiente per coprire abbondantemente la testa del soggetto

Immagine_5
Immagine

Con le impostazioni che abbiamo indicato andiamo a fare un semplice e singolo click sulla testa e vediamo cosa succede.
Immagine6
Immagine

- La Maschera di Livello quando è bianca lascia passare tutta la luce, le nostre regolazioni ( lo era la nostra quando la abbiamo creata e il paesaggio era bruciato)

- Quando è nera scherma tutta la luce e non fa passare nessuna delle nostre regolazioni (abbiamo invertito la selezione e le nostre regolazioni sono state nascoste).

- Se dipingiamo la maschera possiamo far passare la luce/regolazioni dove vogliamo e con l’intensità che vogliamo (in questo caso si vede nettamente il buco che ha fatto passare la luce).

Il concetto da capire molto bene, su cui insito un pò e che dobbiamo faci entrare nella “testaccia” è che se dipingiamo una “Maschera di Livello Bianca” con il colore nero oscuriamo le regolazioni che abbiamo impostato su quel “Livello di regolazione” e le oscuriamo solo lì dove abbiamo dipinto con il nero.
Se al contrario dipingiamo con il bianco su una “Maschera di Livello Nera” lasciamo passare la luce, le nostre regolazioni, la dove abbiamo dipinto con il bianco
Naturalmente non c’è solo acceso/spento ma ci sono, come vedremo, mille modi e gradazioni di intensità per applicare correttamente il nostro Livello di Regolazione” solo dove vogliamo e conla forza che vogliamo.
6) Ora torniamo un passo indietro, clic sui tasti Ctrl+Z (o menu Modifica/annulla), annullato l’ultimo passaggio, sparisce il cerchio chiaro sulla testa del soggetto.
Selezioniamo ora un pennello più morbido, di dimensioni adatte e soprattutto con opacità minima (di solito uso dal 5 al 10% massimo) Nell’immagine 7 trovate le impostazioni che ho usato per questo esempio, soprattutto la dimensione varia al variare delle dimensioni del soggetto o della parte di esso che dobbiamo colorare di bianco o di nero.

Immagine 7
Immagine

7) Con il tasto “D” impostiamo i colori di base nero e bianco, con il tasto “X” lo invertiamo nel bianco, ricordate dobbiamo pitturare una “Maschera di livello nera”!
Immagine


Una delle scorciatoie rapide da tastiera più comode in assoluto è il tasto“D” per selezionare i colori di base Bianco/Nero e “X” per passare da uno all’altro (trovo veramente importante cominciare a familiarizzare almeno con le “scorciatoie da tastiera” più comuni e più usate perché vi faranno risparmiare tantissimo tempo e noia).
Ora coloriamo sull’immagine la parte che vogliamo illuminare, il nostro soggetto o parte di esso, avremo bisogno di molte pennellate.
Ogni volta che diamo una pennellata aggiungiamo il 7% di nero (che in pratica è un grigio al 7%) e anche se ripassiamo più volte sulla stessa zone, senza però aver lasciato la pressione sul pulsante Sx del Mouse, il colore sarà sempre della stessa intensità.
Ma cosa succede se lasciamo il pulsante del mouse e diamo un'altra pennellata?
Aggiungeremo un altro 7% di Nero, dove abbiamo già colorato avremo un 7% + un altro 7% (tot 14) mentre dove non cera nulla ci sarà solo l’ultimo 7% (se il concetto vi sembra ostico fate una prova su un altro file vuoto tutto bianco e date varie pennellate con il nero o un latro colore).
Continuiamo cosi finche non cominciamo a notare che il nostro soggetto si schiarisce.
Se la nostra regolazione è intensa l’effetto sarà ben visibile se invece è leggera faremo inizialmente fatica a scorgerla, ma se clicchiamo sull’occhio del livello, attivandolo e disattivandolo, sicuramente ci renderemo conto del lavoro finora svolto (se non succede nulla? state dipingendo il livello sbagliato oppure state usando il nero sul nero).
Ricordiamoci che si può usare sia il nero che il bianco, se ci accorgiamo di aver esagerato con le pennellate in una zona clicchiamo con il tasto “x”, passando dal colore bianco al nero, e pennelliamo li dove abbiamo esagerato/sbagliato, in alternativa possiamo anche usare la “storia “di PS.

Immagine 8
Immagine

Come vedete, sempre nell’immagine 8, la nostra “Maschera di Livello” (il piccolo rettangolo nero) è cambiata, ora ce una piccola miniatura bianca che dovrebbe somigliare alla siluette del nostro soggetto.
Proviamo a cliccare, tenendo premuto il tasto ALT, sulla miniatura, sulla nostra “Maschera di Livello”.

Immagine 9
Immagine

Ora vediamo il risultato di tutte le nostre “Pennellate” Possiamo ora migliorare il risultato applicando una sfocatura in modo da nascondere ancora meglio la transizione tra le pennellate.
Andiamo quindi nel menu “Filtro/Sfocatura/Controllo Sfocatura”

Immagine 10
Immagine

Per un immagine cosi piccola bastano pochi Pixel, in ogni modo l’effetto è ben visibile sull’immagine e sta a voi deciderne l’intensità.

Immagine 11
Immagine

(in questo esempio ho volutamente disattivato “Anteprima” per mostrare l’effetto prima e dopo).

8 – Torniamo sulla nostra “Maschera di Livello” cliccandoci di nuovo sopra con il tasto SX del Mouse, tenendo premuto ALT .
Passiamo ad abilitare/disabilitare, più volte, il nostro “Livello di regolazione” Livelli con un clic sull’occhiolino.

9 – non va bene? ancora poco illuminata?
Clic sull’icona del “Livello di Regolazione” (vedi punto 1) e spostate ancora il cursore bianco o grigio verso SX e se volete esagerate un pochino senza preoccuparvi.

10 – Se come vi ho suggerito avete esagerato un pochino ora potete affinare il lavoro con l’opacità di “Livello” (vedi immagine 12 – parte evidenziata in rosso).

Spostate quindi il cursore verso SX e poi verso DX per controllare in tempo reale il comportamento della regolazione al variare dell’opacità.

Immagine 12
Immagine


Salviamo il file in formato PSD con i Livelli e non Tiff con livelli.
Per farlo selezioniamo “File/Salva con Nome” o molto più velocemente “Ctrl+Maiusc+S”.

A mente/occhi riposata o tra qualche ora o giorno potrete riaprire l’immagine accorgendovi che ce ancora qualcosa da migliorare…..che noia questa PP (Post Produzione).

E’ un problema? NO! nessun problema perche agendo sul “Livello di Regolazione” sulla sua “Opacità” o usando il pennello Nero/Bianco sulla “Maschera di Livello” potremo realmente, in breve temo e senza rifare tutto il lavoro, migliorare ulteriormente la nostra immagine.

Possiamo persino creare molteplici “Livelli di Regolazione” uno sopra l’altro per farli interagire tra loro.
Potrebbe servircene uno per regolare la luminosità, uno per la saturazione, uno per regolare il bilanciamento del colore o perche ad esempio non uno per il Bianco Nero?
Ad esempio sul livello, effetto fotografico Bianco Nero, potremo usare la “Maschera di Livello” per far riapparire solo il rosso della rosa (classica elaborazione).
Ci sono altri trucchi e metodi per interagire con i Livelli di regolazione ma non voglio complicarvi troppo la vita, provate comunque a cliccare sulla maschera tenendo premuto il tasto CTRL (fatto questo per deselezionare usate Ctrl+D) oppure usate Maiusc+Clic sulla Machera.
Vi allego anche il file del camoscio con un paio di Livelli di Regolazione aggiuntivi, attivateli e disattivarli per verificare i diversi risultati Spero vi sia utile e di esser stato sufficientemente chiaro e semplice nella spiegazione.
Se non avete capito qualcosa o avete domande sono a vostra disposizione.


“Nella Sezione Riservata ai Soli Iscritti sono disponibili i file PDF pronti per essere stampati con immagini ridimensionate e grafica migliorata”


Ciao

Gerry
(Gerardo Deflorian)


Potete scaricate l’immagine PSD nella sezione riservata agli iscritti.
Immagine


Ultima modifica di Gerardo il martedì 20 maggio 2008, 20:59, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2008, 7:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 8:18
Messaggi: 164
Località: Val di Fiemme
Eccomi qui, ottimo tuturial !
Attendo il pdf.
Ciao
Lanfranco

_________________
Lanfranco

www.flickr.com/photos/lanfranco/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Tutorial
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2008, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 14 maggio 2008, 9:24
Messaggi: 1
Località: Roma
Ciao Gerardo,
complimenti per il sito ed il tutorial.
Aspetto il tutorial in PDF per fare delle prove.
Grazie per la tua disponibilità e la passione
verso la natura che traspare attraverso le tue immagini.
Ciao
Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2008, 11:26 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Provvedo questa sera per entrambi, ora sono al lavoro :(

Massimo DM crazie e ti do un mio caloroso benvenuto Welcome051

Ciao

Gerry


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2008, 19:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 11 maggio 2008, 20:30
Messaggi: 666
Località: Montagna Bz
Ciao Gerry
Potrei avere il tutorial in formato pdf.
grazie per quello che fai per noi "allievi"
Ciao
Aldo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2008, 20:19 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Di niente aldo.....file inviato

Ciao

Gerry


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 16 maggio 2008, 17:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 15 maggio 2008, 17:10
Messaggi: 4
Località: TOLMEZZO (UD)
Da amante della montagna sono rimasto affascinato dal Tuo sito; devo dire che ho una certa affinità con il tuo genere fotografico, anche rispetto ai viaggi che hai fatto.
Ho visto che ci sono amici fotografi conosciuti per la comune passione di "scarpinare" in montagna e "sudare" le nostre conquiste fotografiche ed emozioanli.
Complimenti sinceri.
Ho apprezzato la tua idea del tutorial per le persone, come me, non hanno confidenza con il mezzo informatico, in quanto ancora innamorati della Velvia, ma ancora di più dell'aria aperta; ti sarei grato se mi inviassi il pdf.
Grazie.
Bebe


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 17 maggio 2008, 16:56 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Bebe grazie dei tuoi apprezzamenti e mi fa piacere che l'idea di rivolgere questi tutorial ai fotografi "meno esperti" dal punto di vista informatico, piaccia.

Quando ho tempo ne preparerò un altro che è la continuazione di questo, perche nel menu Livllo/Livello di Regolazione non ci sono tutte le regolazioni possibili di Photshop ma ti e vi confermo che applicare qualsiasi regolazione direttamente sul livelello di Sfondo è un errore grossolano che evito a tutti i costi.

Gerry

P.S. naturalmente ho inviato il file PDF


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 20 maggio 2008, 21:18 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)

“Nella Sezione Riservata ai Soli Iscritti sono disponibili i file PDF pronti per essere stampati con immagini ridimensionate e grafica migliorata e gli eventuali file originali utilizzati per il tutorial”


Questo per miglirare ulteriormente il servizio offerto agli iscritti ed avere una sezione per notizie/eventi interni :)

Gerry


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 23 novembre 2008, 9:28 
Non connesso

Iscritto il: domenica 19 ottobre 2008, 21:54
Messaggi: 20
Non riesco a trovare il PDF di Photoshop - "Livelli di Regolazione"...
qualcuno mi può aiutare

Ciao e grazie
Maurizio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 23 novembre 2008, 10:45 
Non connesso

Iscritto il: domenica 11 maggio 2008, 20:30
Messaggi: 666
Località: Montagna Bz
Se intendi quelle di Gerry da scaricare (maschere di livello) vai nella sezione file e tutorial da scaricare (solo per iscritti)


Ciao
Aldo

_________________
"Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di fare incominciala. L`audacia ha in se´ genio, potere e magia. Incominciala adesso. (Joe Orton)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 10 giugno 2011, 17:10 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 aprile 2010, 20:59
Messaggi: 8
Ciao Gerardo, anche in questo caso un tutorial semplice e chiaro per un argomento difficile e oscuro. Potrei avere anche io una copia de 'livelli di regolazione' in pdf... così studio meglio.
Grazie.
Gianluca


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: venerdì 10 giugno 2011, 20:14 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Trovi tutto nell'apposita sezione, devi essere loggato per accedervi.

Ciao

Gerardo

_________________
Immagine Vi presento il mio nuovo Libro, pubblicato con gli amici Flavio e Riccardo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 13 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010