www.FotoEmozioni.it

Il Forum della Fotografia Naturalistica, animali, uccelli, rettili, anfibi, paesaggi, flora, macrofotografia. "FotoEmozioni è il Portale della Fotografia Naturalistica"
Oggi è lunedì 21 gennaio 2019, 15:16

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Gestione delle Immagini/File
MessaggioInviato: martedì 29 aprile 2008, 9:43 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2008, 21:25
Messaggi: 9488
Località: Valle di Fiemme - Predazzo (TN)
Gestire i File e le nostre preziose immagini


Mi sono reso conto, parlando con molti fotografi, che la gestione dei File può essere un vero problema, non solo fotografi alle prime armi ma anche esperti fotografi che non hanno molta dimestichezza con il mondo informatico sembrano veramente in difficoltà nel decidere cosa fare, dove mettere e come catalogare le preziose immagini.

Per alcuni la paura di cancellarle inavvertitamente è un vero incubo

Cerchiamo di rimediare

Personalmente uso un sistema che mi mette al riparo da ogni errore o sbaglio, non è ne l’unico ne pretende di essere il migliore, è quello che uso normalmente, sta a voi decidere se utilizzarlo o meno.

Nella prima parte spiegherò schematicamente i punti cosi eviterò di annoiare chi ha già un infarinatura di post produzione e di informatica, mentre nella seconda entrerò nel dettaglio, cercando di spiegare i concetti in maniera veramente elementare, o almeno ci proverò.


Pochi Punti essenziali

1 - Scatto le mie immagini solo ed esclusivamente in RAW, e uso la compressione (se è selezionabile come nelle Nikon) solo se non vi è assoluta perdita di dati (es. la uso sulla Nikon D3 ma non sulla D2x).

2 - Tornato a casa scarico tutti i file (foto) sull'HD del PC in una cartella che ho nominato "In_Lavorazione" (non fatelo direttamente dal lettore di Schede di Memoria) e più precisamente li metterò nella sottocartella nominata come segue "Anno-Mese-Giorno_Soggetto" quindi per esempio le foto delle Pernici Bianche scattate il 10-03-2008 le metterò nella cartella nominata "2008-03-10_Pernice" (in questo modo l'ordine delle cartelle sarà sempre in base alla data).

3 - Eseguo una prima scrematura delle immagini usando un programma di visualizzazione che sia il più possibile veloce, elimino senza pietà tutte le foto sfocate e quelle inquadrate male o con evidenti e grandi elementi di disturbo (personamente anche se ne ho le capacità non uso la Post Produzione per toglierli anche perche spesso ho altre immagini da tenere), se ci sono 2 o 3 imamgini praticamente "quasi uguali" aumento l'ingrandimento/Zoom al 100% e scelgo la più nitida, elimino le altre (non sono pellicole in cui si tenevano tutte e 3 per paura che un giorno una si rovini).

4 - Immetto, in serie, "nei file originali" i dati per la catalogazione:
nome cognome del fotografo, la nota di copyright e sopratutto le parole chiave e la categoria dell'imamgine.
Ho evidenziato "nei file originali" perche con RAW propietari come quelli Nikon e Canon se usate programmi/software di terze parti i suddetti dati verranno scritti in un piccolo file abbinato all'originale e non nell'originale vero e proprio, questo a mio avviso è un "grosso sbaglio" (come ho detto sopra le spiegazioni dettagliate le darò nella seconda parte).

5 - Usando un programma per il Backup (ottimo Syncback SE), sincronizzo/copio tutti i file dal mio PC su un Hard Disk esterno (personalmente ogni tanto faccio anche una terza copia).

6 - Solo a questo punto posso formattare la scheda di Memoria con la Macchina fotografica che la utilizzerà relamente la CF o SD (la prima volta che ho usato la D3, al cambio della CF ho utilizzato una memoria formattata con la D2x e mi ha dato problemi risolti subito con una formattazione diretta da D3)

7 - con tutta calma nei giorni seguenti comincerò ad ottimizzare leggermente le foto, non serve farlo maniacalmente perche ad ogni uscita degli aggiornamenti del Software che usiamo potremmo accorgerci che è stato inutile.

8 - quando poi ho ottimizzato le foto ed eliminato con severità quelle che non mi piacciono o che hanno difetti, è inutile tenere 500 foto di una Pernice, ed è ancara piu inutile tener foto con evidenti elementi di disturbo per poi passare ore davanti a Photoshop quando ne abbiamo altre simili che sono perfette (cestinate senza pietà ne aumenterà la qualità generale del vostro archivio e la prossima volta starete piu attenti) toglierò le foto dalla cartella "In_Lavorazione".

10 - Il mio archivio è diviso molto semplicemente per categorie e sottocartelle (nomino le cartelle con un numero anteriore per averle ordinate come voglio io e non in base alla prima lettera della parola): 1_Paesaggi; 2_Animali; 3_Uccelli; 4_Flora; 5_Macro e cosi via

11 - Nella categoria ci sono poi le sottocartelle ed ad esmpio la cartella "3_Uccelli" conterrà la sottocartella "Pernice_Bianca"

12 - Il nome del file poi è molto molto soggettivo, io metto "Soggetto_Anno-Mese_###" (### sta per un numero sequenziale a 3 cifre anche per differenziarlo dalla data), quindi per la solita Pernice Bianca posso nominarla "Pernice_Bianca_08-03_001". Se uso Pernice Bianca la prossima volta non userò solo Pernice peche altrimenti l'incolonnamente dei file verà sfalsato (stesso discorso per i separatori _ oppure - non usate invece mai i pnti).

Fatto, ogni tanto poi entro nelle cartelle, mi rigurado le immagini e elimino altri file, in pratica ogni volta elimino qualcosa e anche cosi facendo ne ho sempre troppe.


Spero di aver eliminato alcuni vostri dubbi e di non acerne creati di nuovi. :)


Ciao

Gerry
(Gerardo Deflorian)






Seconda parte





Spiegazioni dettagliate per i meno esperiti




Abbiamo detto:



1 - Scatto le immagini solo ed esclusivamente in RAW, e uso la compressione solo se non vi è assoluta perdita di dati (Canon mi pare ha un solo file Raw mentre la Nikon ne ha ben 3 – non compresso, compresso senza perdita e compresso). Alcuni professionisti scattano in Jpg perche hanno altre necessità e non vogliono perdere tempo con la Post Produzione però i vantaggi del file RAW sono innegabili, se ne è già parlato diffusamente in molti articoli reperibili un po ovunque su internet.

2 - Tornato a casa scarico tutti i file (foto) sull'HD del PC in una cartella che ho nominato "In_Lavorazione".
Questo dopo un brutta esperienza personale in cui si sono rovinati molti scatti (per fortuna nulla di che) datemi retta evitate l’apertura di file dal lettore.
Più precisamente metto tutti i File nella sottocartella denominata "Anno-Mese-Giorno_Soggetto", facendo un esempio le foto delle Pernici Bianche scattate il 10-03-2008 le metto nella sottocartella "2008-03-10_Pernice" (in questo modo l'ordine delle cartelle sarà sempre in base alla data qualunque Sistema Operativo o Software usiate ora o in futuro).

3 - Eseguo una prima scrematura delle immagini, sempre e solo dalla cartella che avete creato sul vostro Hard Disk, usando un programma di visualizzazione che sia il più veloce possibile (per i RAW/NEF della Nikon uso ViewNX), elimino senza pietà tutte le foto sfocate, mosse e quelle inquadrate male o con evidenti e grandi elementi di disturbo (personalmente anche se ne ho le capacità non uso la Post Produzione per toglierli).

4 - Immetto, in serie, nei file originali i dati per la catalogazione:
i miei dati, la nota di copyright e sopratutto le parole chiave e la categoria dell'immagine.
Questo merita un po di tempo per cercare di spiegarlo approfonditamente.
- Innanzitutto non voglio assolutamente che questi dati vengano scritti al di fuori del file originale, ne nel database del programma di catalogazione ne nei mini file che molti programmi allegano.
Questo perché se decido che quel Software non fa più al caso mio oppure non viene più supportato potrei aver perso ore e ore, per non dire mesi, di lavoro.
- Purtroppo Adobe, Phaseone (solo per citarne 2 dei più noti) e altre “Software house” sono costretti a usare questo sistema perché il tipo di codifica usata per i file RAW della Nikon (estensione .Nef) o quelli della Canon (estensione .CR2) sono proprietari delle stesse case che non hanno nessun interesse nel concedere licenze di gestione/utilizzo a terze parti.
- La cosa da capire per bene è che le immagini posso si essere aperte per esempio con Camera RAW della Adobe ma non possono essere salvate nel formato originale del file.
- Per questo vi consiglio caldamente di eseguire tutte le normali lavorazioni con i programmi che supportano il salvataggio dei file nel formato originale.
Invece, al momento della Post Elaborazione per un eventuale stampa o altro utilizzo, usate tranquillamente il convertitore che più vi piace perche in ogni caso il file che esporterete sarà, preferibilmente, un Tiff a 16bit.
- Immettere le parole chiave e la categoria della foto vi aiuterà nella futura ricerca delle immagini, è un lavoro che fatto volta per volta necessita di pochissimi minuti.
- Ora se cerco un immagine faccio una semplice ricerca (ci sono vari software adatti più o meno complicati/professionali). Mi serve l’immagine di un lago? inserisco la parola ed ecco tutte le immagini con la parola chiave “lago” inserita al loro interno. Ora, tra queste voglio quelle scattate in autunno e quindi eseguo una sottoricerca con la parola “autunno” ma non contento voglio scegliere solo quelle con qualche figura umane e fatta al tramonto. Altra sotto ricerca con le parole “persone” e “tramonto”, ed ecco l’elenco/miniature delle possibili immagini.
Piu difficile da spiegare che da fare.


5 - Usando un programma per il Backup (ottimo Syncback SE), copio tutti i file dal mio PC su un Hard Disk esterno, la sincronizzazione invece a pensarci bene potrebbe essere pericolosa, meglio sempre copiare dalla cosi detta Fonte – il vostro PC – alla destinazione – l’HD esterno, quindi se potete nelle opzioni del programma di Backup impostate che la fonte sovrascrive sempre la destinazione.
Si può fare manualmente? certo ma quando andate in una cartella e modificate il file o ne cancellate uno sarà probabile che vi dimentichiate di fare lo stesso nell’HD esterno.
Il sistema più semplice è quindi lavorate sempre nelle cartelle e sui file del vostro PC e copiare/cancellare con il programma di Backup tutti i file e le cartelle.
Sconsiglio vivamente sistemi quali CD/DVD, sono poco pratici e alla lunga vi costano di più.
I CD/DVD non garantiscono il mantenimento per lungo tempo dei dati (di media si parla di durata tra di circa 2 o 3 anni) mentre la durata di un HD viene, diciamo, garantita per tot ore di funzionamento che nel caso di HD esterni collegati saltuariamente ne dovrebbe garantire il funzionamento per anni.
Tutti gli HD esterni che ho funzionano ancora dopo anni, mentre ho CD e DVD che si sono resi inservibili già dopo 2 anni anche se li tenevo in apposite custodie al buio.

6 - Solo a questo punto posso formattare la scheda di Memoria con la Macchina fotografica che utilizzerà realmente la CF o SD.
La prima volta che ho usato la D3, al cambio della CF ho utilizzato una memoria formattata con la D2x e mi ha dato dei problemi, risolti subito dopo con una formattazione diretta da D3.
In pratica con la D3 nuova fiammante stavo seguendo una gara di sci e quando stava per scendere l’atleta che mi interessava mi sono reso conto che non andava la ripresa in sequenza continua veloce, pur avendo impostato 9 fps scattava forse a 1fps.
In questi casi la cosa migliore è chiedersi “cose è cambiato?” – risposta - la CF!
Sostituita al volo tutto è tornato a posto, successivamente con calma la ho formattata e ho intuito il perche del problema.
(perdo un po di tempo ma vorrei farvi capire che se vi dico qualcosa è frutto di esperienze personali sul campo e non di chiacchiere sentite qua e la)

7 - con tutta calma nei giorni seguenti comincerò ad ottimizzare leggermente le foto, non serve farlo in maniera maniacale perche ad ogni uscita degli aggiornamenti del Software che usiamo potremmo accorgerci che è stato inutile.
Ciò che ora viene fato bene da questa impostazione potrebbe essere fatto meglio dalla nuova versione che però ha bisogno di ulteriori o diverse impostazioni. Oppure se decidiamo di cambiare Convertitore RAW.

8 - quando ho ottimizzato le foto ed eliminato con severità quelle che non mi piacciono o che hanno difetti, toglierò le foto dalla cartella "In_Lavorazione".
E’ inutile tenere 500 foto di una Pernice, ed è ancor più inutile tener foto con evidenti elementi di disturbo per poi passare ore davanti a Photoshop quando ne abbiamo altre simili che sono perfette o quasi.
Cestinate senza pietà inoltre aumenterà la qualità generale del vostro archivio e la prossima volta starete sicuramente più attenti all’inquadratura inoltre non vi si inculcherà quella pericolosa vocina che dice: “ma si scatto così tanto dopo con Photohop……”

10 – Tolte le foto da “In_Lavoraizone” dove le metto?
Il mio archivio è diviso molto semplicemente per categorie e sottocartelle.
Le categorie le nomino anteponendo un numero progressivo che mi serve per tenerle ordinate a mio piacimento e non in base alla prima lettera della parola:
(Es. di categorie)
1_Paesaggi
2_Animali
3_Uccelli
4_Flora
5_Macro
6_Persone
7_Viaggi
8_Ufo (per ora è vuota)

11 - Nella categoria ci sono poi le sottocartelle, quindi la cartella/categoria "3_Uccelli" potrebbe contenere la sottocartella "Pernice_Bianca".
Oppure la cartella “1_Paesaggi” potrebbe contenere le sottocartelle:
Primavera
Estate
Autunno
Inverno
E’ il modo classico usato da molti.
Usando le prole chiave e una corretta nominazione dei file si potrebbe, per assurdo, anche mettere tutte le foto in un unica Cartella, ci penserebbe poi il motore di ricerca a visualizzazione o a mettere tutto in ordine. L’inconveniente è che l’apertura di una cartella piena di migliaia di immagine potrebbe mettere in crisi e bloccare la maggior parte di programmi, soprattutto se la visualizzazione è del tipo miniatura.

12 - Il nome del file poi è soggettivo, il mio metodo è "Soggetto_Anno-Mese_###" (### sta per un numero sequenziale a 3 cifre che mi serve anche per differenziarlo dalla data), quindi per la solita Pernice Bianca sarà "Pernice_Bianca_08-03_001".
Se uso “Pernice_Bianca” la prossima volta non userò solo “Pernice” o “Pernice Bianca” (senza _) perché altrimenti l'incolonnamento dei file verrà sfalsato (non usate mai il sistema “Pernice.Bianca” evitate i punti che possono creare confusione con alcuni Software o Sistemi Operativi).

Fatto, ogni tanto poi entro nelle cartelle, mi riguardo le immagini, contemplo le più belle e continuo l’eliminazione di quelle che no mi dicono molto e anche cosi facendo, spesso, ne ho troppe dello stesso soggetto.

Ad oggi ho un archivio digitale, raccolto negli ultimi 3 anni, di circa 16.500 file a cui vanno aggiunte le Dia di 20 anni di passione per la Fotografia Naturalistica……….proprio non riesco a essere più selettivo.


Ciao

Gerry


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010